sabato 7 luglio 2012

Calendario 2013

Finalmente ci sono tutte! Sono piuttosto soddisfatta del risultato finale, ovviamente alcune sono venute meglio di altre, ma per questioni di tempo ho dovuto velocizzare.
La novità assoluta di questo lavoro? Sono spariti i contorni! In questo modo le figure e gli oggetti acquistano una propria tridimensionalità, una propria massa, mentre i contorni scuri spesso rendono il tutto più piatto. Eliminare il contorno di una figura significa dover fare in precedenza uno studio più approfondito di luci e ombre e  soprattutto della scelta cromatica. Infatti, non potendo più contare sul contorno che li separa, per fare in modo che una figura si stacchi dallo sfondo  bisogna alternare tinte diverse e giocare molto sulla teoria del colore (es: se do una tinta fredda sullo sfondo, la figura dovrà avere una tinta calda). 
Questi lavori sono circa 30 x 40, quindi un "formato da illustrazione". La prima cosa che ho pensato appena finite è sata: ma se avessi usato questa tecnica anche per i lavori in grande? Lo so che con i ripensamenti non si va da nessuna parte, ma non ho potuto fare a meno di immaginarmi questa nuova plasticità applicata ai vecchi lavori: un passo in più verso il Pop Surrealismo! Acc... peccato, vorrà dire che un giorno forse ci riproverò. Per adesso lavoro in piccolo.

P.s. Spero che il mio sproloquio non venga letto come un "ma quanto me la tiro!" è solo che ci tenevo ad approfondire un minimo la tecnica :)

Questa con la zebra è una specie di  autoritratto, infatti per l'ambientazione mi sono basata su una foto del primo concerto! Perchè una zebra? Perchè lo trovo un animale  molto rock! ;)








2012, pastello e acquerello su carta, 40,5 X 28,5

Nessun commento:

Posta un commento